Categoria: Eventi & Concorsi

Torino | Urban Center Metropolitano

In occasione della mostra itinerante “Pier Luigi Nervi – Architettura come sfida”, l’Urban Center Metropolitano di Torino, in collaborazione con l’associazione Pier Luigi Nervi Project e GTT, ha organizza fino a metà luglio degli itinerari gratuiti alla scoperta delle più celebri opere architettoniche torinesi del Maestro come il Palazzo del Lavoro, l’officina di manutenzione GTT e Torino Esposizioni.

Per permettere di conoscere dal vivo le opere nerviane sparse nella città, i tour, commentati da storici dell’architettura, si svolgono su di un originale bus a due piani del 1961, restaurato da GTT in occasione al centenario dell’Unità d’Italia.

Da non mancare le prossime partenze, che da calendario sono fissate per sabato 4, 18 giugno e sabato 16 luglio.

Foto concesse da PLN Project.

Helsinki, capitale del design 2012

La capitale della Finlandia si prepara al World Design Capital 2012 con un programma di 12 mesi di eventi correlati al design con mostre, conferenze e altre manifestazioni legate alle innovazioni nel campo dell’architettura e dell’urbanistica.

Uno dei suoi protagonisti segnalati da Wallpaper, il creativo Harri Koskinen ha realizzato per SiroProduction un video che ci mostra un tour per la città, l’unica nel mondo nordico ad essere un luogo ideale per vivere e lavorare, stabile e sicuro, con un alto standard di vita e del benessere. Una città all’avanguardia e competitiva a livello globale per innovazione, ricerca e sviluppo, ma soprattutto per il design, asse portante del suo sviluppo sociale, economico e culturale.

Helsinki Design, tappa di un nostro tour in programma dal 27 al 31 luglio, è un melting pot del design mondiale, che comprende marchi ben noti come Nokia, Marimekko, Aarikka e Iittala, manifestazioni popolari come l’Helsinki Design Week, istituti di ricerca come l’University of Art and Design Helsinki UIAH e impronte forti come quelle lasciate da Eliel Saarinen e Alvar Aalto.

Monza | Green Street

Green Street, il festival dedicato all’ambiente che coinvolgerà tutti i più importanti spazi pubblici e privati di Monza dal 26 al 29 maggio. Un fitto programma di appuntamenti “ecologici” e gratuiti in un percorso verde che si articolerà per tappe tra arte, tecnologia, musica e poesia con un unico messaggio: un’ideale città nel verde.

Tutte le proposte avranno luogo nel cuore della città e comprenderanno: un convegno internazionale sulla sostenibilità ambientale, mercati didattici in piazza Trento e Trieste, un festival dei giardini ai Boschetti Reali, un’installazione in mostra al Palazzo dell’Arengario e molto altro ancora, tutti documentati e raccolti in un libro che si presenterà come manuale di esperienze, utili per le prossime edizioni.

Un’iniziativa dell’omonima associazione culturale di Ruggero Montrasio, Michela Genghini e Doda Gulfi Fontana, nata dalla volontà di risvegliare lo spirito civico presente in ognuno di noi. Prima edizione di una manifestazione destinata a crescere nei prossimi anni e a diramarsi per tutto lo stivale, perchè vuole stimolare il cittadino e l’amministrazione della città a incentivare quell’immagine di unicità e bellezza che l’Italia ha nel mondo e la speranza di poter lasciare in eredità, alle nuove generazioni, un mondo migliore.

Prossima partenza: Helsinki e Tallinn

Dal 27 al 31 luglio con VdA è in programma un tour per Helsinki e Tallinn, un itinerario alla scoperta dei luoghi storici e delle opere più importanti dell’architettura contemporanea.

Alla scoperta dallo stile Jungend, al minimalismo, al funzionalismo finlandese fino al contemporaneo, esaminando la struttura urbana della città, con pranzi nei musuem café nei luoghi di Aalto. Passeggiata guidata attraverso Helsinki Design District, situato nel centro città in una zona piena di negozi di design finlandese e antiquariato, negozi di moda, musei, gallerie d’arte, ristoranti e showroom. Tappa immancabile al nuovissimo Helsinki Music Centre a firma dello studio finlandese Arkkitehdit Oy LPR. Percorso a piedi per il Campus con visita alla Cappella di Otaniemi (Heikki e Saija Siren, 1957) e l’Aalto University School of Science and Technology, nella vicina città di Espoo. Infine, traghetto in aliscafo, per Tallinn, Capitale Europea della Cultura 2011, con i suoi numerosi appuntamenti: festival musicali, mostre d’arte, performances di strada e molto altro ancora.

5 giorni di visite nel design e 4 notti al Klaus K Hotel, il miglior design hotel sandinavo, a 5 stelle lusso in pieno centro. € 990 per persona. Iscrizioni entro il 30 maggio per un massimo di 30 partecipanti.

Tutti i dettagli e le informazioni sul programma possono essere visti, qui.

Fattore Internet

Il Made in Italy 2.0 è una realtà positiva e in accelerazione. Solo nel 2010 il web ha inciso sull’economia italiana di 31,6 miliardi di euro (in salita del 10% rispetto ai 28,8 miliardi del 2009), rappresentando il 2% a fronte dei settori tradizionali come agricoltura e utilities (2,3%) e ristorazione (2%). Seguendo le orme di una positiva operazione tentata per il Regno Unito, il 12 aprile presso la Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma con la partecipazione del Ministro Brunetta per la PA e Innovazione, Google ha presentato Fattore Internet, un rapporto sull’impatto di Internet sull’economia italiana, realizzato da Boston Consulting Group in collaborazione con FEMI – Federazione Italiana.

Un incontro che ha coinvolto economisti, manager ed esperti nel settore web e come unica realtà di impresa turistica italiana d’eccellenza, Viaggidiarchitettura, Urban Italy e Sassiweb sono stati rappresentati dall’ideatrice e responsabile, Mikaela Bandini.

Il Fattore Internet è una formula di successo garantita, sia per il supporto del marketing che per la vendita, in particolare per la piccola media impresa italiana. Ogni strategia industriale deve tenere conto delle potenzialità del digitale cancellando il luogo comune che Internet è un giocattolo per ragazzini. Oggigiorno è un’istituzione economica ed un’infrastruttura abilitante con l’obiettivo di ottenere un impatto al 100% sui processi economici e con il 100% della popolazione on line.

Buon compleanno auto!

Porsche Museum Gallery

Ha 125 anni e non li dimostra. Parliamo dell’automobile che il prossimo 29 gennaio raggiungerà il traguardo di un secolo e un quarto, da quando, nel 1986 a Stoccarda quasi contemporaneamente Gottlieb Daimler e Carl Benz inventano la carrozza a motore, ossia la prima automobile al mondo, un veicolo che nel giro di pochi anni diventerà il capostipite di tutte le autovetture, i mezzi commerciali e gli autobus su cui viaggiamo e lavoriamo oggi. Una ricorrenza di tutto rispetto che la città e l’intera regione si prepara a celebrare degnamente con una serie di manifestazione che gravitano soprattutto intorno agli avveniristici Musei Porsche e Mercedes Benz, moderne e imponenti strutture, che sono vere e proprie calamite per gli appassionati di auto di tutto il mondo. Il primo, a firma dell’architetto Roman Delugan dello studio viennese Delugan Meissl, con 5.600 m² di superficie espositiva è un blocco monolitico dalle forme dinamiche, quasi sospeso nell’aria; il secondo con 16.500 metri quadrati e più di 1.500 affascinanti pezzi da esposizione ad opera degli architetti di UNStudio viene considerato una pietra miliare dell’architettura moderna. Dunque eventi, esposizioni e celebrazioni che vanno dalla fiera “Retro Classics” (10 al 13 marzo) alla “Solitude Rennen” la corsa di automobili che, negli anni ’50, attirava quasi mezzo milione di spettatori (22 al 24 luglio) al Solitudering. Appuntamento il 7 e 8 maggio per la cerimonia d’apertura dell’Estate dell’Automobile 2011.

Auguri alternativi di VdA

Urban painter a Milano

20 pezzi unici tutti originali, cesellati a rilievo e dipinti sono oggetto della mostra Sopra il Sotto – Tombini Art raccontano la Città Cablata, ospitata lungo il “salotto di Milano” Via Montenapoleone. I tombini sono quelli della rete in fibra ottica Metroweb posti sui marciapiedi ai lati della strada, e a misurarsi con questo progetto sono cinque urban painter provenienti dalle capitali della street art: Milano, Berlino, Parigi, Londra e New York (Shepard Fairey-New York, Flying Fortress- Berlino, Rendo-Milano, The London Police- Londra e Space Invader-Parigi).

L’idea è di Monica Nascimbeni, sviluppata per Metroweb, e dopo il successo ottenuto in zona Tortona con la prima edizione di «Tombini art» ora gli artisti espongono sotto i piedi dei passanti, più opere, quindi quasi una personale da “calpestare”. Direzione artistica di Gisella Borioli e a Matteo Donini, curatore e collezionista di street art.

Hi tech / low budget

La tendenza all’utilizzo dello spazio ‘pop-up’ store è enorme nelle metropoli, dal Meatpacking district a Spitalfields è forte la tendenza di creare qualcosa di nuovo, insolito e di grande effetto. Sono spazi generalmente usa e getta che vengono allestiti per la durata di un evento, una mostra, una vendita speciale. Spazi temporanei creati per stimolare e creare curiosità, smantellati in poche ore.

Di forte impatto il nuovo pop-up shop dello stilista newyorkese Richard Chai creato da Daniel Arsham e Alex Munstonen di Snarkitechture. Lo store temporaneo fa parte di una serie di istallazioni per l’iniziativa Building Fashion che prevede collaborazioni tra architetti e stilisti e la creazioni di spazi innovativi.

Il negozio-container è ubicato in quello che Marc Augé definerebbe un ‘non luogo’, uno spazio urbano sotto la linea sopraelevata della metropolita. All’interno un enorme blocco di polistirolo che è stato modellato utilizzando un filo rovente per creare mensole, nicchie e arredi usa e getta. Un allestimento durato tre giorni con un budget di appena € 3.700.

Qatar | Coppa del Mondo di Calcio

E’ stato annunciato a Dubai poche ore fa dalla Fifa che il Qatar sarà il primo paese in Medio Oriente ad ospitare una Coppa del Mondo di Calcio. Il piccolo stato del golfo, di appena un milione e mezzo di abitanti, infatti, è stato designato per l’evento del 2022 (dopo quello del 2018 assegnato alla Russia). Non male per un paese che non si è mai qualificato per la Coppa del Mondo e dove gli sport nazionali più diffusi sono il cricket e la corsa dei cammelli.

Oltre ad essere stutture di grande effetto visivo, gli stadi faranno uso di tecnologia all’avanguardia. Si tratterà infatti dei primi stadi all’aperto al mondo in grado di addottare sistemi di raffreddamento per mantenere temperature all’interno inferiori ai 28°C, e saranno in grado inoltre di generare un’enorme quantità di energia solare per il fabbisogno delle strutture, approffittando delle condizioni estreme del paese del golfo.

Alcuni edifici adotteranno un sistema di costruzione ‘modulare’ che permetterà il loro smantellamento alla fine dell’evento e la possibilità di riassemblaggio e riutilizzazione per eventi analoghi altrove. Il video mostra il rendering dei progetti per i primi cinque stadi del Qatar 2022 tutti a firma di Albert Speer & Partner GmbH: una barca, una conchiglia, un fiocchio dell’amicizia, un’oasi nel deserto… concept un pò kitch per alcuni di noi, ma come diceva Robert Venturi ‘Less is a bore!’

Scroll to top