Proponiamo una passeggiata accompagnata dalle guide specializzate di Viaggi di Architettura per uno dei quartieri di Milano dalla storia illustre e gloriosa, alla scoperta di Zona Tortona; l’ex area industriale meneghina trasformata in uno dei centri più dinamici e in voga della città. In un scenario post industriale, è un luogo di sperimentazione ed innovazione, dove le realtà produttive dedicate al mondo della moda e del design cambiano fisionomia o evolvono in un nuovo disegno.

Showroom, laboratori d’arte e spazi polifunzionali, il tour di Viaggi di Architettura si sviluppa nella visita delle vere officine delle idee legate all’industria creativa, quali showroom, laboratori d’arte e spazi polifunzionali. Zona Tortona dà il meglio di sé durante il periodo del Fuori Salone e della design week.
 Il quartiere pullula di gente in un melting pot internazionale che si muove tra feste, performance, esposizioni ed installazioni ospitate nelle location più interessanti della zona, per vivere e condividere esperienze sulle creazioni più all’avanguardia e trendy del design contemporaneo.

La Design Library, in via Savona, è la prima tappa del tour per una breve introduzione alla storia del quartiere. La Design Library (con sede anche a Shanghai) ospita una biblioteca di volumi e periodici legati al mondo dell’architettura e del design, nonché spazi per eventi e workshop.
Secondo stop del percorso sono gli ex palazzi delle Poste, situati tra Via Tortona e Via Bergognona, oggi quartier generale della Deloitte, luogo trasformato dalla creatività di Mario Cucinella Architects.
Imboccando via Bergognone, al civico 59, nell’ex fabbrica dismessa della Nestlé, si fa sosta al Teatro Armani, uno spazio di 3400 mq che oggi ospita sfilate ed eventi di sua maestà “Re Giorgio”. Il contenitore si presenta nella sua veste minimalista ed essenziale in cui cemento, acqua e luce si fondono grazie al recupero impeccabile a firma del giapponese Tadao Ando.

Il tour prosegue in via Tortona, presso Superstudiopiù, ex-sede della General Electric, oggi multilocation moderna considerata un’istituzione nel campo degli eventi. Sorto nei capannoni di archeologia industriale, il complesso, con una superficie totale di 7.000 m², è stato interamente ristrutturato e ha subito un restyling che ha portato all’aggiunta di nuove architetture ai vecchi corpi industriali, creando nuovi spazi pronti ad accogliere le sfide della creatività, con esposizioni artistiche di ogni genere, come quelle della concept MyOwnGallery.

La sosta successiva è all’Officina Creativa Ansaldo, spazio poliedrico, patrocinato dal Comune di Milano e dedicato alla sperimentazione multiculturale e alla creatività in ogni sua forma: cinema, letteratura, imprese creative, provenienti da ogni angolo del mondo, che trovano spazio qui.
L’Officina offre non solo concerti, spettacoli ed allestimenti, ma anche servizi per le imprese culturali e laboratori artigianali.

La passeggiata accompagnata con il team di Viaggi di Architettura, continua in Via Tortona per ammirare uno tra i più dinamici Hub internazionali della moda e del design: Tortona 37. Loft, laboratori, showroom, uffici, bar e negozi, sorgono intorno ad un giardino sempre verde grazie al progetto firmato da Matteo Thun.
Di fianco, al civico 35, sorge il Nhow Hotel: mix di originalità e di contrasti, tra atmosfere cosmopolite e fascino milanese. Rappresenta, dopo 10 anni dall’apertura, ancora un landmark tra i più eclettici hotel di design inseriti nel percorso proposto da Viaggi di Architettura. Spazio multifunzionale, dall’atmosfera unica e contemporanea, all’NHow Hotel regnano comfort, tecnologia e originalità, sia nelle camere, con gli interni progettati da Matteo Thun, sia negli spazi comuni in continua trasformazione dove spesso campeggiano mostre d’arte e di design.
Fanno parte del complesso anche showroom e studi fotografici (con Viaggi di Architettura si possono visitare).

Il tour prosegue in Via Stendhal e in Via Savona per perlustrare il regno della moda con sosta negli showroom di Diesel, Allegri, Fendi (quartier generale nella Fondazione Arnaldo Pomodoro di Via Solari) Martin Margiela, Ermenegildo Zegna, Hogan, Stone Island, passando per Roda. Il percorso prevede una visita alla mostra di architettura allestita nello spazio SpazioFMG per l’Architettura.
Infine, ci si concede una breve sosta alla Libreria 121, dove, oltre all’ampio catalogo di tutti i libri Corraini, è possibile consultare la selezione costantemente aggiornata di libri di design, grafica, architettura e fotografia.

Il tour ‘Zona Tortona’ si conclude al Magna Pars Hotel, il primo albergo ispirato ai profumi e inaugurato nel 2013. Un connubio tra alta tecnologia e sostenibilità ambientale. Oltre alle 28 suite, ognuna dedicata ad un arbusto fiorito e legnoso, nell’hotel si celebra il gusto della cucina piemontese al ristorante Da Noi.

A fine viaggio alla scoperta di Zona Tortona, si propone un aperitivo nel loung bar Liquidambar del Magna Pars e… Arrivederci al prossimo giro!

NOTA
Il ‘Zona Tortona Tour’ di Viaggi di Architettura é un itinerario imperdibile per architetti e designer, nonché appassionati.
Il nostro tour è personalizzabile in base alle esigenze specifiche del gruppo e ai servizi richiesti.

Passeggiate accompagnate in: inglese, italiano, tedesco, francese, giapponese.
  Contatta il team di Viaggi di Architettura per informazioni, prenotazioni o personalizzazioni sugli itinerari dedicati alla città di Milano.

Scroll to top