Viaggi di Architettura vi conduce alla scoperta delle architetture e del design della Berlino contemporanea in cui passato, presente e futuro si fondono. Un viaggio tra i progetti e le opere dei maestri dell’architettura come Mies, Gropius e Sharoun, passando per Piano, Nouvel e Foster, che han fatto della capitale tedesca una delle città più moderne ed innovative d’Europa.

Il tour della città parte da Potsdamerplatz (masterplan di Renzo Piano). Una passeggiata tra le opere di Jahn, Piano, Rogers, Isozaki e Moneo e visita di:

  • Kulturforum, costituito dalla Neue Nationalgalerie (Mies van der Rohe, 1968), dalla Filarmonica e dalla Biblioteca di Hans Scharoun
  • una casa privata realizzata dall’archistar Zaha Hadid
    Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Nel frattempo un paio di consigli per mangiare, bere e divertirsi a Berlino.

La passeggiata in città continua nella zona di Friedrichstraße includendo:

  • le Galeries Lafayette (Jean Nouvel, 1995)
  • i quartieri Q 205 (Oswald Mathias Ungers)
  • il complesso di Aldo Rossi in Schützenstrasse
  • gli edifici progettati dai protagonisti dell’architettura tedesca degli ultimi decenni (Kleihues, Kollhoff, Sawade)
  • il Check point Charlie
  • il Museo del Muro
  • Historisches Museum (Pei, 2003)
  • la stazione Lehrter Bahnhof (2006)

Visita del Palazzo del Reichstag per il quale Foster ha realizzato la cupola o lanterna, diventata in poco tempo uno dei simboli della nuova Berlino. Si prosegue verso la nuova sede della cancelleria all’interno del complesso realizzato da Frank e Schulte.

La giornata continua alla scoperta delle nuove sedi delle ambasciate, trasferite da Bonn a Berlino dopo il voto del Bundestag nel 1991. Visita guidata all’interno del complesso delle Ambasciate Nordiche tenute insieme da un “muro” di 4.000 alette di rame (masterplan Berger/ Parkinnen).
Visita degli esterni delle Ambasciate:

  • Messicana (González de León/Serrano)
  • Statunitense (Moore/Ruble/Yudell)
  • Austriaca (Hollein)
  • Britannica (Wilford)
  • Olandese (Koolhaas)
  • Italiana (Canella)
  • Svizzera (ampliamento Diener & Diener)

Il tour continua verso l’Hamburger Bahnhof, ex stazione ferroviaria costruita nel 1846 e trasformata in museo d’arte contemporanea su progetto di Kleihues. L’esterno e l’ingresso del complesso del DG Bank (Gehry, 2001) ed altri edifici che affacciano sulla Pariser Platz.

La scoperta dell’architettura nella capitale continua con la visita:

  • al complesso GSW Headquarter (Sauerbruch & Hutton, 1999)
  • la borsa di Berlino (Grimshaw) soprannominato l’armadillo
  • il museo Vitra ubicato in una fabbrica degli anni ’20, ristrutturata e aperta come museo nel 2000
  • il Museo Ebraico (Libeskind, 1999) per il quale l’architetto, nel 1999, ha vinto il premio per Architettura in Germania, con il suo progetto insolito, la cui pianta assomiglia ad una stella di Davide esplosa

Dessau a circa 90 minuti in bus da Berlino, è una meta obbligata per chi desidera conoscere dal vivo dove è nato il Bauhaus, la scuola di architettura, arte e design cui nome completo era Staatliches Bauhaus.
Visita guidata a:

  • Accademia
  • Workshop
  • collezione Bauhaus (Gropius)
  • studi
  • Auditorium
  • Mensa

Proseguimento per le Masters houses, le abitazioni di Kandinsky, Klee e Gropius. Per un pranzo a buffet, Viaggi di Architettura segnala il ristorante Kornhaus, edificio disegnato da Carl Fieger con terrazza che guarda sul fiume Elba.

Contatta il team di Viaggi di Architettura per informazioni, prenotazioni o personalizzazioni sull’itinerario dedicato alla città di Berlino.

Scroll to top