Categoria: Eventi & Concorsi

Copenaghen | V Summit Europeo del CdR

Il 22 e 23 marzo 2012 a Copenaghen si terrà il quinto Summit of Europe’s Regions and Cities, organizzato dal Comitato delle Regioni in collaborazione con il Comune di Copenaghen e l’area metropolitana della capitale danese dal tema “Il tessuto urbano nell’Europa del XXI secolo”, focalizzato sul futuro urbano delle città.

Per l’occasione sarà organizzata una mostra dal titolo “Beautiful, Green, Smart and Inclusive: Colourful Cities”, che presenterà le migliori pratiche in ambito di sviluppo urbano realizzate o in corso in Europa.

30 stand espositivi saranno organizzati secondo diverse tematiche come l’architettura e la pianificazione urbana (Beautiful City), l’efficienza energetica, trasporti e sviluppo urbano/regionale sostenibile (Green City), i progetti di innovazione e strategie di specializzazione intelligenti (Smart City) e la promozione dell’innovazione sociale, dell’impiego e di soluzioni creative per servizi sociali (Inclusive City).

Parigi | Chanel per Zaha Hadid

Attenzione per il dettaglio più sorprendente con lo sforzo o meglio dire sfarzo di rendere eccezionale uno spettacolo di soli 15 minuti. I grandi della moda incontrano i grandi dell’architettura e stiamo parlando di Karl Lagerfeld e Zaha Hadid per la sfilata della collezione primavera/estate femminile di Chanel, al recente Fashion Week di Parigi 2012.

Il Grand Palais è stato trasformato in un ambiente marino, un grande contenitore bianco adornato da installazioni di creature del mare di grandi dimensioni, coralli dalla magia illimitata e rafforzato da drappeggi iridescenti. Ennesimo esempio che la moda, non è solo creatività ed originalità nei modelli e nei tessuti, ma è anche un evento da progettare nei minimi dettagli come un edificio.

Così come è già stato nel 2008, dove Karl Lagerfeld ha arruolato l’archistar per realizzare un padiglione itinerante per il mondo di 700 mq, il Chanel Mobile Art, ispirato alla celebre borsa in trapuntata della Maison francese.

New York | Architecture & Design Film Festival

Simbiosi tra architettura e cinema, come tra arte e cinema si direbbe dei progetti di Julian Schnabel, dopo l’Istanbul International Architecture and Urban Film Festival ed l’Architectuur Film Festival Rotterdam, è stata la volta di New York, concluso giusto ieri, presso il Cinema Tribeca con l’Architecture & Design Film Festival.

Più di 30 film selezionati come “How Much Does Your Building Weigh, Mr. Foster?”, “Lioness Among Lions – The architect Zaha Hadid” e ”EAMES: The Architect and the Painter”, provenienti da 12 Paesi di tutto il mondo per un progetto ricco di eventi che riunisce cineasti e leader nel mondo dell’architettura e del design. Occasione per informarsi, documentarsi ed avvicinarsi al patrimonio architettonico contemporaneo, comprendendo attraverso l’immagine progetti urbani, architetture, archi-star, designer e altri leader del settore e docu-film su piccoli gioielli architettonici nascosti così come scempi e abbandoni strutturali.

Durante il festival ci sono stati numerosi incontri con esperti, rinomati nei loro campi, tra cui Paola Antonelli, Senior Curator del Department of Architecture and Design, Museum of Modern Art, Bill Moggridge, Direttore al Smithsonian Cooper-Hewitt, National Design Museum e Paul Goldberger, Architecture Critic al The New Yorker, che sono stati a disposizione come moderatori a discussioni e dibattiti in seguito alle proiezioni filmiche.

Digital Diary #1

7 videomaker, 7 giorni e 7 video sono il primo progetto di Digital Diary svolto a fine settembre nella regione Basilicata ed organizzato dall’APT della Basilicata.

Un’iniziativa coraggiosa ed innovativa, considerando che la Basilicata è una Regione molto piccola e che si affaccia quasi per la prima volta, rispetto ad altre regione italiane, nella realtà del web marketing territoriale. Un progetto d’avanguardia strutturato esclusivamente in lingua inglese con focus ottenere 7 video-racconti unici ed originali in una prospettiva nuova, giovane ed informale, dove i partecipanti, provenienti da tutte le parti del mondo, hanno un’età compresa dai 20 ai 35 anni. ?Nei 7 giorni del progetto son stati percorsi circa 1.200 km in auto, in barca, a piedi, in quad e persino trainati da buoi; da vedere per credere direttamente on line nel sito dedicato Cantforget.it{aly}.

La squadra ora è tornata a casa, chi a Città del Capo, Seattle, Dublino, Parigi o in Virginia, e per la prossima settimana saranno presenti nel sito i lavori di ognuno, nel frattempo si può vedere il Demo del viaggio e rendersi già conto dell’alto livello professionale e creativo prodotto.

Milano Design Week | VdA Partner ufficiale

E’ iniziata la grande kermesse del design a Milano e VdA come Partner ufficiale non poteva mancare nel presentarvi il programma del week-end.

L’evento meneghino, organizzato congiuntamente da Gruppo Mondadori e Gruppo RCS per sostenere le aziende del comparto arredo, tra le principali eccellenze dell’industria italiana, propone al pubblico una Notte Bianca di puro design per tutta la città in un fitto programma (scaricabile dal sito ufficiale), che sottolinea il tema: “Diamoci del tu. Dialoghi fra arte e design“.

Attività no stop, che animano l’intera città fino a domenica 9 ottobre tra manifestazioni, happening e negozi di settore trasformati per l’occasione in contenitori di eventi tra creatività, gastronomia, teatro e arte. Per citare alcuni showroom, che resteranno aperti fino alle h22: B&B Italia in via Durini 14, Calligaris in via Tivoli – angolo foro Buonaparte, Cassina in via Durini 16, Furlani for Pedrali in via Alessandro Volta 10, Kartell in via F. Turati – angolo Via C. Porta, Luceplan in Corso Monforte 7, Natuzzi in via Durini 24 e Poltrona Frau in via Durini 1.

L’evento comprende, per il primo anno, anche alcune tra le più importanti istituzioni dell’arte e della cultura milanese quali la Triennale Design Museum, il Museo del Novecento e il Civico Museo Archeologico, insieme al Circuito delle Case Museo di Milano, il Conservatorio di Milano, la Borsa Italiana e l’Orto Botanico. Insomma, da non perdere!!!

VdA Partner di Milano Design Week

Diamoci del tu. Dialoghi fra arte e design‘ è la seconda edizione del Milano Design Weekend 2011 e VdA è partner ufficiale!

Una quattro giorni, dal 6 al 9 ottobre, fitti di eventi ed iniziative speciali dedicati al design, all’arte, all’architettura e alla musica in show-room monomarca, negozi multimarca di arredamento, bookshop museali e department store.

Coinvolti anche musei, studi di architettura e le principali librerie della città, tutti aperti fino a tardi per l’immancabile “notte del design”, nonché occasione per conoscere luoghi inediti della città, aperti straordinariamente al pubblico durante i giorni della manifestazione.

Berlin | Painting reality by Iepe

500 litri di vernici colorate ed ecologiche a base d’acqua sparpagliati dal passaggio di 2000 automobili sull’asfalto dell’incrocio di Rosenthaler Platz a Berlino.

Urban design o arte pubblica dell’artista olandese IEPE Rubingh, che per un giorno ha trasformato un’importante arteria cittadina, in prossimità dell’aeroporto, in una variopinta tela a grandi dimensioni.

Un guerrila paint in stile artistico in scala 1:1, che con l’organico movimento dei passanti di veicoli, ciclisti e pedoni ha comportato ad una dinamica e visiva mappatura della vita e dell’intersezione cittadina.

Video e foto © iepe.

Over the top

17a edizione per l’atteso e temuto World Architecture Top 100, classifica degli studi di architettura più grandi al mondo per fatturato e numero di architetti impiegati. Una graduatoria basata sulle preferenze di 2.000 studi, redatta dall’agenzia di comunicazioni Camargue per conto di Building Design Mag.

La top ten del 2011, simile a quella dell’anno scorso, riconferma società come Gensler, Nikken Sekkei, IBI Group, P&T Architects & Engineers, Rmjm e Foster & Partners, tra le più apprezzate. Incollato al secondo posto da tre anni consecutivi c’è Aedas e ad un gradino più alto la società americana quotata in borsa, Aecom, con il primato di uno staff di 1.488 architetti; questo grazie a sapienti acquisizioni e fusioni strategiche che l’hanno portata a modello nel mercato sempre più competitivo dell’architettura per gli studi emergenti. Progetto CMR, è l’unico studio italiano di Massimo Roj e Marco Ferrario, che guadagna il 97° posto per i suoi 88 architetti e per il fatturato che va dai 10 ai 19 milioni di dollari.
Arup Associates, invece, al 21° posto è una new entry. Società discussa di recente per il massiccio licenziamento di 600 dipendenti e per il rifiuto al progetto da 4 miliardi di dollari del King Abdullah Sports City in Arabia Saudita.

La validità della graduatoria è dimostrata dal fatto che la reputazione in architettura non si ottiene solo sommando fatturato e numero d’impiegati, perchè archistar del calibro di Nicholas Grimshaw e David Chipperfield, quest’anno non sono stati nemmeno nominati.

Salerno | 10 anni di architettura in mostra

In uno dei manifesti della mostra ‘L’architettura di qualità tra idee e realtà’ è citato Peter Zumthor: “l’architetto è indubbiamente l’arte dello spazio, si dice, ma l’architettura è anche l’arte del tempo“.

Una frase che cogliere appieno l’iniziativa curata dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Salerno per dare spazio e visibilità ai professionisti della provincia in un’esposizione di progetti di architettura vincitori dei concorsi di idee e di progettazione prodotti nel decennio 2000/2010.

L’obiettivo è valorizzare l’eccellenza e la professionalità salernitana, in mostra dal 14 al 25 giugno presso il Tempio di Pomona – Palazzo Arcivescovile di Salerno con la partecipazione e l’adesione del Comune e della Provincia di Salerno, dell’Università di Salerno, dell’Ance e del Ministero dei Beni Culturali.

Festarch 2011

Epicentro mondiale dell’architettura, del design e dell’arte contemporanea è in corso a Perugia ed Assisi, nei propri spazi urbani fino al 5 giugno, la terza edizione del Festarch 2011 – Visioni del Futuro, ideato e curato dall’architetto Stefano Boeri.

Tema “l’Anticittà – Fare città nell’epoca della dissipazione urbana” dove il format della manifestazione prevede che ogni autore, architetto, scrittore o scienziato presente racconti le proprie idee su di un luogo urbano preciso. Oltre 150 incontri a cui prenderanno parte archistar, artisti, letterati e fotografi di fama mondiale.

A questa edizione è stata preceduto (dal 26 maggio al 1 giugno) un laboratorio di idee e forme, il Festarch Lab, svolto a Terni e organizzato da Gatr.

Scroll to top